Resta in contatto con Daily Milan

Conferenza Stampa

Pioli: «Puntiamo a quota 80 per tornare in Champions»

Avatar

Pubblicato

il

Di seguito le principali dichiarazioni di Stefano Pioli rilasciate in conferenza stampa alla vigilia di Parma-Milan.

«Una delle cose che apprezzo maggiormente dei miei giocatori è la delusione che vedo nei loro occhi quando non siamo all’altezza. Bisogna saper andare oltre, abbiamo capito dove abbiamo sbagliato e dove non sbagliare più. Nell’ultimo quarto di campo dobbiamo fare scelte migliori. Ci sta mancando l’ultimo passaggio e l’ultimo dribbling. Ma comunque non possiamo continuare a guardarci indietro, pensando alle occasioni mancate, ai rimpianti e via dicendo. Conta solo domani. Se saremo così bravi a conservare la media punti mantenuta fino a oggi, chiuderemo a circa 80 punti, il che ci darebbe la possibilità di terminare fra le prime quattro».

«Per noi conta solo la partita di domani. Non mi piace il concetto delle nove partite. Di certo occorre giocare meglio dell’ultima partita, consapevoli delle nostre qualità. Le pressioni? Ce le siamo create da soli: un anno fa si lottava per l’Europa League e ora per la Champions. Abbiamo superato vari step e l’abbiamo fatto con una grande forza mentale, ovvero quella che ci deve accompagnare fino a fine stagione. Vedo che non abbiamo ansie e preoccupazioni, ma solo voglia di vincere le partite. E noi pensiamo di essere in grado di vincerle tutte. Abbiamo il nostro modo di giocare e so che i giocatori si trovano bene all’interno di questo sistema».

«Vedo questi giocatori molto sereni e concentrati. Qui stiamo pensando solo a vincere domani e a riportare il Milan in Champions. non siamo ancora dei vincenti, ma stiamo combattendo per diventarlo».

«Mandzukic è stato molto sfortunato, è un grande giocatore e un grande uomo. A livello fisico non può essere in condizione ottimale, ma a livello mentale ha molta personalità e sa stare dentro la partita. Potrà darci soddisfazioni da qui alla fine».

«Le presenze di Allegri sulla panchina del Milan? Mi piacerebbe superarlo, assolutamente sì. Qui sto bene, sono in piena sintonia con tutti, stiamo facendo un ottimo lavoro per riportare il Milan in alto. Sentirmi bene mi dà la possibilità di incidere, mi sento del tutto a mio agio in questo ambiente, consapevole che servono grande lavoro e grandi risultati».