Resta in contatto con Daily Milan

Guide

Rossoneri nazionali: riviviamo la giornata di ieri

Avatar

Pubblicato

il

Ibra è tornato e trascina la Svezia ad una sofferta vittoria, 3 punti per capitan Kjaer e il Portogallo di Dalot. Perde clamorosamente la Francia di Kalulu. Gigio consolida la titolarità in maglia azzurra.

Tutti e quattro i paesi scandinavi sono riusciti a portare a casa punti. La Finlandia ha strappato un punto con la Bosnia, la Norvegia mercoledì ha passeggiato a Gibilterra, e ieri è stato il turno dei nostri Zlatan Ibrahimovic e Simon Kjaer. Quest’ultimo con la fascia da capitano al braccio, porta a casa un’ottima vittoria, a Israele finisce 0-2, grazie al gol e all’assist di Jonas Winder, un talento classe ’99 militante nel Copenaghen, giocatore da tener d’occhio. Zlatan is back, la sua grandezza c’è e si sente in casa Svezia. A Stoccolma decide un gol di Claesson sull’assist di Ibra, prima partita casalinga con la Georgia sofferta ma vinta. E’ partita bene l’avventura verso il ritorno al mondiale dell’Italia di Mancini, 2-0 all’Irlanda del Nord. Da sottolineare la buonissima prova di Donnarumma, mai impegnato per tutto l’arco della partita se non per retropassaggio sbagliato di Locatelli, che costringe Donnarumma alla paratona sull’attaccante nordirlandese, impedendo agli ospiti di riaprire la partita.

Le partite serali confermano che è un Europeo under 21 apertosi con innumerevoli sorprese: mercoledì l’Italia è stata fermata dalla Repubblica Ceca, così come l’Olanda dalla Romania. Ieri invece le sorprese più eclatanti: sconfitta dell’Inghilterra contro la Svizzera e della Francia, favoritissima per la vittoria finale, contro la Danimarca. Non ha giocato neanche un minuto Kalulu. Mentre non delude il Portogallo di Diogo Dalot, 1-0 ai croati. Una vittoria di misura che di certo non ha messo in luce il terzino rossonero, prestazione sufficiente la sua, nulla di più.