Resta in contatto con Daily Milan

Nazionali

Rossoneri nazionali: Riviviamo la giornata numero 2

Avatar

Pubblicato

il

Calhanoglu vede il Qatar, ottovolante Kjaer. Kalulu ancora in panchina, Dalot titolare e ai quarti. Donnarumma e Ibrahimovic vogliono dire sicurezza.

Seconda Giornata di qualificazioni ai mondiali che si è aperta ieri con una strepitosa Turchia, che vola sulle ali dell’entusiasmante 4-2 all’Olanda, e dilaga in casa della Norvegia (anche se, causa pandemia, la partita si è disputata a Malaga) di Hauge (in panchina), finisce 3-0 per i Turchi. Da segnalare anche l’assist per il terzo gol di un Calhanoglu che sembra essere tornato nella giusta condizione fisica. Se la Turchia ha dilagato, la Danimarca di Simon Kjaer ha straripato. Risultato tennistico ad Herning: 8-0 alla Moldavia, grazie anche a due gol e due assist dell’ “italiano” Mikkel Damsgaard. Esattamente come i turchi, anche i danesi sono a punteggio pieno, Kjaer è partito dalla panchina. Prosegue l’ottimo percorso di crescita l’Italia di Roberto Mancini, che in Bulgaria trionfa di nuovo 2-0 e sale a punteggio pieno. Da segnalare il primo gol azzurro di Locatelli e la porta inviolata del nostro Donnarumma, una sicurezza ormai. Così come sicurezza la è, ovviamente, Zlatan Ibrahimovic, che torna in nazionale, fa due assist in due partite, e manda la sua Svezia a punteggio pieno. Zlatan che ha fatto l’assist per la prima marcatura di Augustinsson e, complice il passo falso della Spagna all’esordio, si trova momentaneamente al primo posto del girone. Inoltre Ibrahimovic ora può concentrarsi sul campionato e sul Milan, visto che la Svezia riposerà per il prossimo turno.

Per ben altri motivi rientreranno invece gli under 21 Tonali e Gabbia, squalificati entrambi agli europei di categoria, non hanno nemmeno potuto partecipare allo 0-0 contro la Spagna (priva di Brahim Diaz, semplice botta per lui). Sempre in Under 21, va alla grande il Portogallo di Dalot: 2-0 all’Inghilterra e qualificazione in tasca. La sorpresa è l’ormai quasi certa eliminazione degli inglesi, considerati una delle nazionali giovanili di maggior talento. Ha talento anche la Francia giovanile, che vince 2-0 e si scrolla di dosso la sconfitta all’esordio, Kalulu non ha ancora giocato nemmeno un minuto. Cambiando continente, Kessiè gioca titolare con la sua Costa D’avorio e vince con un netto 3-0. Mentre Bennacer non è stato chiamato in causa nel 3-3 della sua Algeria.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *