Resta in contatto con Daily Milan

Milanello

Spia rossa in difesa: Calabria, Laxalt e Gabbia titolari, jolly Kessie

Avatar

Pubblicato

il

La probabile formazione rossonera in campo domani sera a San Siro contro l’Atalanta.

L’emergenza nel momento più importante. Capita così, che Stefano Pioli debba ridisegnare parte dell’undici titolare contro la squadra più tosta del campionato post Covid insieme a Milan e Sassuolo (superato in leggerezza in settimana con una doppietta di Ibrahimovic). Dalla ripresa della Serie A dopo il lockdown, Atalanta e Milan sono le due squadre con la miglior media punti in campionato (2.6 a incontro). Mancherà tre quarti della difesa domani sera a San Siro, e se Simon Kjaer non dovesse farcela (ha accusato un affaticamento muscolare al Mapei Stadium) potrebbe cambiare l’intero reparto difensivo.

Alle 21.45 il Milan scenderà in campo per provare ad allungare la striscia positiva di risultati in campionato (ferma a nove, con quattro vittorie consecutive all’attivo) e vendicare la pesante sconfitta rimediata a Bergamo all’andata, quei cinque gol umilianti prima della sosta natalizia e l’arrivo di Ibra, un pugno all’orgoglio del Club e dei suoi tifosi. Sarà molto complicato rosicchiare punti a questa Atalanta (che va a bersaglio da 23 partite in A) anche perché, appunto, parte della formazione che fin qui ha risollevato la testa muterà nei suoi singoli: assenti Andrea Conti e Alessio Romagnoli per infortunio, out Theo Hernandez per squalifica e Kjaer in forte dubbio. Davanti a Gigio Donnarumma, quindi, quasi sicuramente giocheranno Davide Calabria e Diego Laxalt sugli esterni e Matteo Gabbia al centro. Se poi Kjaer proprio non dovesse farcela, al suo posto Pioli potrebbe puntare su Franck Kessie, in un ruolo in cui l’ivoriano ha giocato ai tempi del Cesena.

L’incognita Kjaer tiene aperta anche la soluzione sulla mediana, con Ismael Bennacer squalificato e sostituito da Lucas Biglia, ma al suo fianco pronto a subentrare Rade Krunic per sopperire all’arretramento di Kessie in difesa. Nessun dubbio invece in attacco: dietro a Zlatan Ibrahimovic (che ha messo lo zampino in cinque reti negli ultimi quattro incontri di Serie A contro l’Atalanta, grazie a quattro marcature e un passaggio vincente) agiranno Alexis Saelemaekers, Hakan Calhanoglu e Ante Rebic, con Jack Bonaventura (99 presenze in campionato in maglia nerazzurra) pronto a subentrare a gara in corso.