Resta in contatto con Daily Milan

Pagelle

Stella Rossa-Milan, le pagelle: Krunic marcia in più (6,5), Meité errore da matita rossa (5,5)

Avatar

Pubblicato

il

G. DONNARUMMA 6
Compie due buoni interventi nel primo tempo, soprattutto quello di piede su Ivanic. Non può nulla sui gol.

KALULU 6,5
Grande prova sia per spinta offensiva sia per attenzione in fase difensiva. Cos’ha fatto Dalot in più di lui per precederlo nelle gerarchie?

TOMORI 6.5
Ennesima ottima prova dell’anglo-canadese. Vuole il riscatto e si vede. Per il momento lo merita alla stragrande.

ROMAGNOLI 6
Gioca una partita attenta per cinquanta minuti. Poi commette il fallo di mano che costa il rigore.

HERNANDEZ 6,5
Si slancia spesso nell’area avversaria spaventando la difesa serba. Il gol su rigore gli consegna il suo primo centro in Europa con la maglia del Milan. Sta diventando leader.
(Dal 32′ st DALOT SV)

MEITÈ 5,5
Gioca bene per più di novanta minuti. Sembra in netta crescita, poi marca le farfalle sul gol di Pavkov che vale l’amaro 2-2. Errore da matita rossa e insufficienza certa.

BENNACER 6
Il cento per cento è lontano, non è preciso né lucido. Al 37′ lascia il campo per un nuovo problema muscolare al flessore della coscia destra. Incrociamo le dita.
(Dal 39′ s.t. TONALI 6,5: entra e convince. Gioca bene palla al piede e in fase di interdizione. Preludio a una probabile titolarità nel derby. Speriamo anche in una sua definitiva consacrazione).

CASTILLEJO 6
Propizia l’autorete dell’uno a zero. Poi classica partita di corsa e sacrificio. Poco lucido negli ultimi minuti.

KRUNIC 6,5
Una delle migliori prestazioni in rossonero per Rade Krunic. Vince molti contrasti aerei e non, qualitativamente esce bene palla al piede.

REBIC 6
Un tempo disputa una buona gara, sfiorando anche il gol, poi esce per lasciare spazio a Leão. Nel derby sarà staffetta col portoghese.
(Dal 1′ s.t. LEAO 6: appena entrato si rende protagonista di alcune buone giocate a sinistra. Prova sempre a puntare l’uomo (spesso saltandolo) e questo è sicuramente un bene. Ma in vista dello scontro al vertice di domenica pomeriggio serve di più).

MANDZUKIC 6
Il massimo della forma non è ancora stato raggiunto. Combatte da guerriero qual è, ma dalle prossime partite potrebbe non bastare.
(Dal 37′ s.t. CALHANOGLU SV)

PIOLI 6
Classica partita preparata bene dal tecnico emiliano, l’approccio di La Spezia è acqua passata. Ma la partita e la qualificazione dovevamo chiuderle stasera.