Resta in contatto con Daily Milan

Milan, la questione degli esterni: Niang non rende, serve un acquisto da affiancare a Suso. Deulofeu o Keita?

Nello scacchiere tattico di Vincenzo Montella, che saggiamente ha saputo sfruttare le risorse a disposizione impostando fin da subito la squadra sul 4-3-3, il ruolo degli esterni è assolutamente imprescindibile. Complice un centrocampo non qualitativamente eccellente, spesso e volentieri, nel corso della stagione, la manovra offensiva rossonera è passata per i piedi di Suso e Niang, esterni rispettivamente a destra e sinistra. 5 gol e 6 assist in 17 presenze per lo spagnolo, recentemente in un momento di forma senza precedenti nel corso della sua carriera, 3 gol e 3 assist in 15 presenze per il francese, al contrario ultimamente in netto calo.

Ma se fino ad oggi è andato tutto bene, la recente carenza di forma che ha condizionato le ultime partite di campionato disputate dal Milan ha messo in evidenza la fragilità del sistema di gioco attuale, soprattutto nel momento in cui vengono a mancare adeguate prestazioni degli esterni. Le pessime partite di Niang, un giocatore fondamentalmente indisciplinato e poco incline alla fase difensiva, hanno causato parecchi grattacapi, tanto da portare la società a cercare rinforzi sul mercato. Gli altri esterni in rosa non sono affidabili, e spostare Bonaventura dalla mediana significherebbe, in parole povere, tirare la coperta dall’altra parte. Il nome nuovo è quello di Gerard Deulofeu, esterno classe ’94 ex-Barcellona e oggi in forza all’Everton.

Si tratta di un giocatore capace di ricoprire tutti i ruoli in attacco, capace di saltare l’uomo e creare superiorità numerica. Disciplinato tatticamente e ordinato, uno come Deulofeu, o almeno un profilo simile, potrebbe essere la chiave di volta per riequilibrare il reparto offensivo e garantire stabilità alla manovra. Profilo simile perchè, oltre allo spagnolo, al nuovo DS Mirabelli piace molto anche Keita Baldè, esterno classe ’95, per coincidenza anche lui ex-Barcellona, che ha ampiamente dimostrato il suo valore con la maglia della Lazio. Come da anni quando si parla di mercato in casa Milan, il problema riguarda il budget a disposizione: con meno di 25 milioni i biancocelesti non lo lasceranno partire, decisamente troppi, ad oggi. Resta il fatto che, senza un acquisto di livello, sarà impossibile risolvere una questione, quella degli esterni, assolutamente vitale per il futuro di questa stagione.

Suso

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.