Resta in contatto con Daily Milan

lo scenario

Svelato il futuro di Ibra: l’operazione, il recupero e poi…

Pubblicato

il

Zlatan Ibrahimovic tornerà a giocare nel 2023. Dopo una stagione fisicamente travagliata che l’ha visto spesso in tribuna, ieri l’attaccante svedese si è sottoposto a intervento chirurgico al ginocchio sinistro presso l’Hôpital Jean Mermoz di Lione. “L’artroscopia era programmata da tempo – si legge dalla nota diramata dal Milan – per risolvere definitivamente l’instabilità dell’articolazione attraverso la ricostruzione del legamento crociato anteriore, con rinforzo laterale e riparazione meniscale”. I tempi di recupero sono stimabili in 7-8 mesi. Rientrerà in Svezia nei prossimi giorni e poi volerà nuovamente in Italia per il periodo di riabilitazione.  Solo se starà bene, nelle ultime settimane di gennaio tornerà protagonista sul campo.

Continuerà a indossare la maglia del Milan, ovviamente. Lo farà ancora una stagione. Ibra ha già chiarito le sue volontà, vuole chiudere la carriera da calciatore a Milano. Vuole farlo con la sua famiglia, il suo Milan, il Club più importante della sua vita. Firmerà un contratto diverso rispetto a quelli precedenti, da capire se con una parte fissa e una variabile legata al numero di presenze e al raggiungimento di traguardi personali e di squadra. Un contratto a gettone. Ci sarà tempo per definire ogni dettaglio, intanto Zlatan non ha voluto perdere tempo e conclusa la festa scudetto ha subito deciso di operarsi per rientrare il prima possibile. Per l’ultima danza con scarpini e pallone – e sarà proprio l’ultima – di una carriera pazzesca, incredibile.