Resta in contatto con Daily Milan

Analisi

Un mese di fuoco per tutte le big

Avatar

Pubblicato

il

Il 2021 si è aperto con il Milan sconfitto per tre volte in sei uscite tra campionato e Coppa Italia, ma il Diavolo ha comunque mantenuto la testa della classifica in Serie A e portato a casa l’etichetta di “campione d’inverno”. Il difficile però viene adesso. Febbraio è un mese infernale. Fiamme in campionato e in Europa League, nella gelida ma scottante Belgrado, poi nel derby più importante delle ultime stagioni. Sarà un periodo complicato che si chiuderà una settimana dopo la sfida contro l’Inter, in casa della Roma.

I rossoneri dopo aver affrontato Crotone e Spezia, rispettivamente a San Siro e in trasferta, saranno impegnati nella difficile trasferta di Belgrado contro la Stella Rossa. Il match aprirà il sipario sui sedicesimi di finale di Europa League. Tre giorni dopo ecco il derby contro l’Inter, crocevia fondamentale per il futuro della stagione in campionato. Superata la Stracittadina, il Meazza ospiterà il ritorno di Europa League contro l’armata di Stankovic e il weekend seguente Romagnoli e compagni saranno di scena all’Olimpico di Roma per lo scontro diretto con i giallorossi di Fonseca. Un cammino fondamentale per le ambizioni della “Banda Pioli”, non certo l’unica squadra però a dover uscire indenne dai pungenti rovi di settimane ingarbugliate.

Il Napoli di Gattuso giocherà ogni quattro giorni in campionato, Europa League e Coppa Italia: otto sfide per gli azzurri. Le dirette avversarie rossonere oggi in classifica (Inter e Roma), scenderanno in campo sei volte, stesso ritmo del Milan. I cugini hanno già esordito nel mese perdendo la semifinale di andata di Coppa Italia contro la Juventus di Pirlo. La squadra più “agevolata” dal calendario è la Lazio, una delle formazioni più in forma del 2021, in netta ripresa grazie agli ultimi ottimi risultati: i biancocelesti disputeranno cinque partite nel mese, compresa l’andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Bayern Monaco. Guai a considerarli fuori dai giochi!

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *