Resta in contatto con Daily Milan

L'attesa

Verso Bologna-Milan: Ibra a un gol da quota 500, Leao si scalda da numero dieci

Avatar

Pubblicato

il

Il secondo posticipo della 20^ giornata di Serie A va in scena allo Stadio “Renato Dall’Ara” di Bologna. In campo i rossoblu di Sinisa Mihajlovic e il Milan di Stefano Pioli, alla ricerca del successo dopo la brusca frenata nell’ultimo turno interno contro l’Atalanta (0-3). I rossoneri devono consolidare il primo piazzamento in classifica e difendersi dall’assalto dell’Inter, oggi seconda a sole due lunghezze dalla vetta (43 punti a 41), il Bologna aggiungere metri preziosi al cammino verso la salvezza. Attualmente, capitan Poli – ex Milan – e compagni sono tredicesimi in Serie A con 20 punti. I rossoblu hanno raccolto un solo successo nelle ultime dieci uscite di campionato, tra le mura amiche contro l’Hellas Verona il 16 gennaio: 1-0, gol di Orsolini su calcio di rigore.

I convocati e la probabile formazione rossonera

Sono 22 i rossoneri a disposizione di Stefano Pioli per la sfida delle ore 15 allo stadio “Dall’Ara”. Hakan Calhanoglu, dichiarato negativo al Covid, non ha fatto in tempo a recuperare (il Club attende i responsi medici dopo le visite a cui il giocatore si è sottoposto ieri in giornata) e quindi tornerà in campo solo domenica prossima contro il Crotone a San Siro. Out poi Simon Kjaer e Brahim Diaz (in dubbio fino alla vigilia), rientrano in gruppo Mario Mandzukic e Sandro Tonali.

Le principali novità di formazione potrebbero riguardare la coppia di centrali in difesa e il trio sulla trequarti. Nell’ultimo allenamento Stefano Pioli ha provato Rafael Leao al centro del tridente alle spalle di Zlatan Ibrahimovic, con Alexis Saelemaekers a destra e Ante Rebic a sinistra. In mediana Franck Kessie farà coppia con Tonali, mentre al centro della difesa Fikayo Tomori prenderà il posto dell’infortunato Simon Kjaer; completeranno la linea arretrata capitan Alessio Romagnoli e sugli esterni Davide Calabria (unico diffidato) e Theo Hernandez. Dopo il turno di squalifica scontato in Coppa Italia, Gigio Donnarumma e la sua indiscutibile leadership torneranno a difendere i pali del Milan in campionato.

Bologna VS Milan: scontri diretti

Sono 145 i precedenti tra Bologna e Milan in Serie A: i rossoneri conducono per 69 vittorie a 38, completano 38 pareggi. Il Milan è la squadra che ha segnato più reti contro il Bologna in Serie A: 231 in 145 match. Il Bologna ha vinto solo una delle ultime 22 gare di Serie A contro il Milan (5 pareggi e 16 sconfitte), successo per 1-0 al Meazza nel gennaio 2016 con gol di Giaccherini, e in ben 10 gare del parziale non ha trovato il gol. I rossoblu hanno perso tutte le ultime otto partite di Serie A contro la squadra capolista a inizio giornata: l’ultima volta che gli emiliani hanno conquistato punti contro la prima in classifica fu nel febbraio 2016 (0-0 contro la Juventus). Il Milan è imbattuto da 14 trasferte di Serie A contro il Bologna (10 vittorie e 4 pareggi): nella storia del Bologna, solo la Juventus è rimasta imbattuta per più gare di fila in casa dei rossoblu nella competizione (17 gare, striscia in corso). Infatti, l’ultimo successo del Bologna al “Dall’Ara” contro il Milan in campionato risale a marzo 2002: 2-0 grazie ai gol di Salvatore Fresi e Julio Cruz con Francesco Guidolin alla guida.

Milan: stato di forma

Il Milan ha ottenuto 18 punti in più (43 a 25) rispetto a quanto conquistato nel 2019/20 dopo 19 gare: si tratta del miglioramento più ampio rispetto alla stagione precedente disputata in Serie A a questo punto del torneo per una squadra nell’era dei tre punti a vittoria, al pari del Benevento proprio in questo torneo (22 a 4 del 2017/18). Il Milan ha vinto 13 delle prime 19 gare di questo campionato, nelle precedenti 27 stagioni di Serie A solo nel 2003/04 aveva ottenuto più successi (15) a questo punto del torneo. I rossoneri potrebbero vincere nove delle prime 10 trasferte stagionali di Serie A per la prima volta nella loro storia; più in generale solo il Napoli nel 2017/18 e la Juventus nel 2018/19 ci sono riusciti nel massimo campionato. Il Milan può stabilire il suo record assoluto di partite esterne consecutive in gol in Serie A; al momento è a 19 gare, come nella serie tra marzo 1992 e aprile 1993. Inoltre, ha segnato più di due gol in tutte le ultime 15 trasferte di campionato: solo il Barcellona è riuscito a registrare una striscia più lunga con almeno due reti all’attivo fuori casa nella storia dei top-5 campionati europei (20 partite tra il 2012 e 2013). I rossoneri hanno vinto entrambe le due gare disputate alle ore 15 in questo campionato, contro Fiorentina e Sassuolo. Potrebbero perdere tre partite di fila in tutte le competizioni per la prima volta sotto la gestione di Stefano Pioli.

Ibra, Theo, Saelemaekers, Tomori: focus giocatori

Zlatan Ibrahimovic è a una sola rete dal raggiungere quota 500 gol in carriera con i club, considerando tutte le competizioni: la squadra con cui ha segnato più gol è il PSG (156), segue a quota 81 proprio il Milan. Ibra è autore di cinque marcature multiple in questo campionato in nove match, potrebbe diventare il primo giocatore a realizzare almeno due gol in ben sei delle sue prime 10 gare stagionali di Serie A nell’era dei tre punti a vittoria. Inoltre, ha preso parte a sette reti (cinque gol e due assist) con la maglia del Milan contro il Bologna in campionato, contro nessun’altra formazione è stato coinvolto in più gol con i rossoneri in Serie A, al pari di Inter e Cagliari. La prossima sarà la 50^ presenza in Serie A di Theo Hernández (10 gol sin qui): dal suo arrivo al Milan ha giocato ben 136 palloni in area avversaria, solo Gosens e Robertson ne contano di più tra i difensori dei top-5 campionati europei. La prima delle tre reti di Alexis Saelemaekers con il Milan in campionato risale a luglio 2020 contro il Bologna; nell’era dei tre punti a vittoria, si tratta del giocatore che ha disputato più partite senza sconfitte in Serie A (27). Nel match di Coppa Italia contro l’Inter, Fikayo Tomori è diventato il primo calciatore inglese a giocare una partita con il Milan dai tempi di David Beckham (l’ultimo match in rossonero il 14/03/2010).

La squadra arbitrale

Bologna-Milan sarà diretta da Daniele Doveri della Sezione AIA di Roma 1. Doveri è al 172° gettone in Serie A, alla sua 10^ presenza nel campionato in corso. Solo il Napoli (14) ha vinto più partite del Milan (12) sotto la sua direzione in Serie A: completano per i rossoneri quattro pareggi e tre sconfitte. Nessuna squadra ha perso più partite del Bologna con Doveri arbitro in Serie A: 10 sconfitte per i rossoblu, a fronte di quattro successi e sette pareggi. Il Milan ha vinto tutti i tre precedenti contro il Bologna in Serie A diretti da Doveri, il più recente nel febbraio 2017 (1-0). Gli assistenti del fischietto romano saranno Ranghetti e Cecconi, e il quarto uomo Foruneau. Al VAR Pairetto, AVAR Giallatini.