Resta in contatto con Daily Milan

Davanti vincono praticamente tutte: espugnare l’Olimpico vorrebbe dire tornare in corsa per l’Europa League.

Domani sera, inevitabilmente, il Milan si giocherà una fetta importante della sua stagione. A Roma, contro la Lazio, il Diavolo affronterà una delle trasferte più complicate del campionato; tappa obbligata, però, per tornare a toccare con mano la lotta per un posto in Europa League. E poco importa che Vincenzo Montella abbia solo 4 difensori disponibili in rosa, al netto di una lista infortunati che peggio di così davvero non si può. Contro la Lazio sarà dentro o fuori, anche al netto dei risultati delle dirette concorrenti, praticamente tutte vincenti in questa giornata.

Vince l’Inter, che si lascia alle spalle la sconfitta dello Stadium contro la Juve e liquida a San Siro l’Empoli con un secco 2-0. Nerazzurri che condividono il quarto posto con… i Nerazzurri: la sorprendente Atalanta di Gasperini passa anche a Palermo e rimane a quota 45, proprio come l’Inter. Immediatamente alle spalle c’è la Lazio, 43 punti e una partita in meno, quella di lunedì contro il Milan, a quota 40. Rossoneri, però, scavalcati almeno momentaneamente anche dalla Fiorentina, vincente al Franchi contro l’Udinese.

Vuoi il destino, vuoi la sfortuna, proprio l’Udinese potrebbe aver deciso le sorti, in negativo, della stagione del Milan. 2 sconfitte su 2 contro i Friulani, contro i quali il Diavolo ha lasciato per strada punti preziosissimi: con anche solo 4 punti su 6, una vittoria e un pareggio, il Diavolo sarebbe a quota 44, davanti alla Lazio, e in caso di vittoria lunedì sera sorpasserebbe addirittura Inter e Atalanta al quarto posto. Inutile, però, piangere sul latte versato: bisogna solo pensare vincere, per riuscire a salvare una stagione che, ancora una volta, rischia di rivelarsi fallimentare.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.