Resta in contatto con Daily Milan

Da Milanello LIVE la conferenza stampa della vigilia di mister Vincenzo Montella, pre Milan-Genoa, anticipo a San Siro della 28^ giornata di Serie A.

Ore 12.17 – Termina la conferenza stampa.

– «Honda non è stato neanche fortunato. Ha avuto un acciacco e la febbre. Posso contare su di lui, sono certo. E’ un grande professionista».

– «Locatelli è stato fuori due partite. Non è al 100% a livello fisico ma è al top a livello mentale».

– «I tifosi hanno sempre dimostrato vicinanza. Sempre presenti e vicini, e anche domani ci aiuterano».

– «Il Calcio è cambiato e non si può pensare di non vendere il prodotto italiano in Oriente. Il Derby alle 12.30 è un’opportunità per farsi conoscere».

– «Ho un contratto col Milan firmato con questa proprietà. Non ho problemi».

– «Closing? Non ci ho mai pensato. Trattativa più lunga del dovuto, penso io, perchè si tratta di cifre importanti».

– «Non conosco gli altri anni. Ora vedo un gruppo coeso, unito, che ha voglia. E un popolo rossonero vicino a noi, che apprezza. C’è soddisfazione per quello che stiamo portando avanti. Sono contento di rappresentare questa squadra».

– «Kucka ha fatto quasi tutte le partite nelle quali era a disposizione. Penso debba sentirsi un giocatore importante».

– «Abbiamo meno scontri diretti di altre concorrenti. Il nostro dovere è vincere, al di là di chi c’è contro. Contro Atalanta e Inter saranno punti diversi, importanti».

– «Non ci sentiamo penalizzati e non cerchiamo alibi dopo Juve-Milan. Non ci dobbiamo sentire vittime. Abbiamo un obiettivo, abbiamo tanti concorrenti e dovremo pensare a questo».

– «Ocampos ha sempre fatto l’esterno. Probabilmente gioca meglio a sinistra che a destra. Credo possa fare il centravanti, penso di essere il primo ad averlo schierato in quella posizione. Le scelte vanno fatte considerando le esigenze della squadra».

– «Le espulsioni sono tante arrivate per motivi diversi. Dobbiamo limitare foga, temperamento e aggressività o comunque controllarsi».

– «Abate? Stanno facendo verifiche. Sta meglio e lo aspettiamo a braccia aperte perchè ci manca tanto».

– «Purtroppo c’è una sola italiana in Europa. Dispiace per la Roma. Dobbiamo migliorare».

– «Se io fossi un calciatore del Genoa, senza assilli di classifica, giocherei tranquillo per mettermi in mostra. Al Milan si deve vincere sempre, viviamo bene e anche domani dovremo conquistare i 3 punti».

– «Faccenda cinesi? Non so. Fra un po’ avremo le idee più chiare e forse le avrò più chiare anche io».

– «Ci sono ragazzi che vivono nel Milan da anni, come Donnarumma e De Sciglio».

– «I conti si fanno alla fine, il campionato è pieno di difficoltà. Guardiamo avanti con fiducia».

– «A Torino abbiamo fatto una partita sofferta, con l’assenza di punti fermi. Sono mancate le caratteristiche di Suso, Jack o Abate. Abbiamo giocato diversamente rispetto a Doha, ma con temperamento e senza timore. Abbiamo pareggiato uno svantaggio, poi mi è dispiaciuto per quello che è successo. Il Milan ha identità e anima».

– «Lapadula è un calciatore che piace per comportamento e atteggiamento. Ha voglia di fare e mi aspetto qualcosa in più perchè ha stretto i denti oltre misura, ha avuto qualche acciacco e dovrà gestirsi facendo vedere le sue qualità».

– «Mi aspetto domani una partita dove sarà necessaria la pazienza, non perdere la serenità e giocare con intelligenza. Sarà una partita “collosa” e quindi anche l’astuzia, aspettando il momento giusto, sarà importante».

– «Più squadre sono coinvolte per l’Europa League meglio è. Gli scontri diretti possono determinare, ma noi dobbiamo fare la corsa contro il Milan, noi stessi. Dobbiamo fare il nostro meglio e così facendo sono certo di entrare in Europa».

– «Sono contento per quanto fatto dai ragazzi fino ad oggi. Qualcuno è stato penalizzato dalle mie scelte ma sono orgoglioso di tutte le risorse che ho a disposizione. Un allenatore deve cercare sempre di coinvolgere tutti e ci sono, finora, quasi riuscito».

– «Dopo la Juve all’andata abbiamo perso per l’euforia della grande vittoria precedente. Ora Juve-Milan è passata, è importante la preparazione e la concentrazione in vista del match di domani. Poi ci sarà la sosta».

Ore 11.46 – Inizia la conferenza stampa.

Vigilia di Milan-Genoa a Milanello. Domani sera, a San Siro, ore 20.45, i rossoneri affronteranno il Grifone nell’anticipo della 28^ giornata di Serie A e per mister Vincenzo Montella è tempo della consueta conferenza stampa pre match: su Daily Milan la conferenza testuale integrale.

Dall’inviato a Milanello, Michael Cuomo.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.