Resta in contatto con Daily Milan

Dal Centro Sportivo Milanello LIVE la conferenza stampa di Vincenzo Montella alla vigilia di Udinese-Milan, 22ª giornata di Serie A.

– «Niang? Gli voglio bene. Mi hanno fatto piacere le sue parole. Abbiamo fatto il massimo, lui compreso, per cambiare e non ci siamo riusciti. Gli auguro tutto il bene, può diventare una risorsa per il Milan sia economica e non per forza fisica».

– «Noi pensiamo alla vittoria tutta la settimana: così facendo abbiamo più possibilità di vincere la domenica».

– «Gigio e Locatelli non devono farsi influenzare da ciò che leggono sui social».

– «Rispetto all’andata è un Milan più maturo».

– «Bacca? Ogni calciatore deve migliorare le proprie caratteristiche. L’allenatore non può stravolgere le caratteristiche di un giocatore, la squadra deve sfruttare quelle che ha».

– «Sulla punizione di Pjanic poteva poco Gigio. Poteva fare qualcosa in più su Callejon, ma anche su Insigne non poteva fare più di tanto».

– «Deulofeu deve ancora amalgamarsi nel nostro modo di giocare. Per ora è ancora una mina vagante, e comunque non mi dispiace».

– «A Torino abbiamo fatto tanto possesso palla, ma perimetrale: senza avanzare e trovare spazi. Per quello che abbiamo tirato poco in porta».

– «Il risultato è figlio di vari aspetti. Non sempre abbiamo migliorato di non vincere. E in mezzo abbiamo vinto una Supercoppa».

– «Non parlo di mercato prima della fine».

– «Dobbiamo fare il nostro percorso. Migliorando e consolidando le nostre qualità. Dobbiamo crescere nella mobilità di palla e nell’avere alternative di gioco».

– «Deulofeu ci soddisfa, ha avuto un grande impatto».

– «Il campionato inizia domani perchè arriviamo da difficoltà e perchè dobbiamo crescere. Dobbiamo fare una partita matura, perchè l’avversario ci farà giocare male».

– «Donnarumma è sereno. Può anche non fare il fenomeno, non deve per forza essere un errore. La sua crescita passa da tutte le esperienze in campo che farà».

– «Locatelli è migliorato. Ha avuto personalità anche a Torino, stiamo parlando di un ragazzo dalla carta d’identità giovane, ci può stare l’errore».

– «È un momento importante per Locatelli e Donnarumma. Le critiche sono ingiuste ed esagerate, ma devono essere comunque bravi ad assorbirle. Sono stati abituati a complimenti, ma fa parte del gioco, della popolarità».

– «A Torino abbiamo sbagliato atteggiamento. Contro il Napoli e la Juve abbiamo pagato le capacità avversarie. Ci sta».

– «Deulofeu è sempre stato considerato un predestinato. Da capire la sua non esplosione. Non sempre dipende dagli allenatori. Ha caratteristiche da giocatore importante, voglio portarlo al suo massimo splendore».

– «Non siamo nelle condizioni di Sampdoria-Milan dell’andata. È una squadra molto fisica, che arriva da risultati negativi. Non ti fa giocar bene, bisogna avere massimo acume, fare una grande prestazione per vincere».

– Vincenzo Montella ha parlato, come di consueto, ai microfoni di Milan TV: CLICCA QUI per leggere le sue dichiarazioni.

Dall’inviato a Milanello, Michael Cuomo.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.