Resta in contatto con Daily Milan

News

Serie A, c’è la data per la ripresa: sabato 13 giugno

Avatar

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

Assemblea di Lega straordinaria oggi in videoconferenza alla presenza di tutti i club. Temi all’ordine del giorno, la ripresa e i diritti audiovisivi.

Il via libera arriverà soltanto dal governo e il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora sul tema è stato chiaro: l’ok è vincolato alla definizione di protocolli della Federazione che dovranno tenere conto delle indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico. Intanto lunedì potranno riprendere gli allenamenti di gruppo nei centri sportivi: «La FIGC – ha dichiarato Spadafora – modificherà il protocollo secondo le osservazioni del CTS per riprendere gli allenamenti collettivi dal 18».

Sulla ripresa il ministro ha quindi aggiunto: «Il campionato riprenderà soltanto in totale sicurezza e bisognerà portare a termine dei compiti fondamentali. Nel calcio non può esserci distanza tra i giocatori, per questo motivo è importante che si vada in quarantena in presenza di un caso di positività. Dobbiamo avere la certezza che sarà garantita la tutela della salute di tutti i protagonisti».

Serie A ripresa giugno: piano A e piano B, si chiude ad agosto

Intanto un passo avanti oggi è stato fatto. Durante un’assemblea a distanza in videoconferenza la Lega Serie A ha identificato due distinte date per la ripartenza del campionato. La prima, votata da gran parte dei club (erano presenti tutte venti le società), è quella del 13 giugno, in alternativa è stato indicato sabato 20, con la ripresa che slitterebbe quindi di una settimana. Qualora in coda all’iter dei protocolli da Roma arrivasse l’ok, il calendario si delinea fittissimo, con un turno di campionato ogni 3/4 giorni e il termine ultimo fissato al primo weekend di agosto. Definite anche le date delle semifinali di ritorno e della finale di Coppa Italia, rispettivamente l’1 e il 22 luglio. Per ora è solo una bozza.

Serie A ripresa giugno: il problema dei diritti tv

L’assemblea di oggi è stata convocata d’urgenza per affrontare non soltanto il grande tema della ripartenza ma anche quello relativo ai rapporti con i broadcaster, che in piena emergenza sanitaria hanno sospeso il pagamento dell’ultima rata dei diritti tv.

Questo il comunicato ufficiale diramato da via Rossellini:

La Lega Serie A ribadisce, nel rapporto con i licenziatari dei diritti audiovisivi 2018-2021, la necessità del rispetto delle scadenze di pagamento previste dai contratti per mantenere con gli stessi un rapporto costruttivo. Per quanto riguarda la ripresa dell’attività sportiva è stata indicata, in ossequio alle decisioni del governo e in conformità ai protocolli medici a tutela dei calciatori e di tutti gli addetti ai lavori, la data del 13 giugno per la ripresa del campionato. L’assemblea ha inoltre indicato il dottor Nanni della società Bologna per rappresentare nella Commissione medico scientifica della Figc le istanze delle Società, che saranno previamente informate in sede assembleare.

Nanni prende il posto del dimissionario Rodolfo Tavana, medico del Torino ed ex medico sociale del Milan.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © Daily Milan 2020 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia