Resta in contatto con Daily Milan

Calciomercato

Il mercato non cambia anche dopo il nuovo stop di Ibra

Pubblicato

il

Un difensore centrale e un vice Ibra, ma solo se all’orizzonte si presenterà un’opportunità importante. Il Milan non resetta la bussola sul mercato nemmeno dopo il nuovo stop di Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante svedese si è fermato oggi in allenamento per un problema al polpaccio sinistro. Tre dieci giorni verrà sottoposto a nuovi accertamenti ma intanto salterà le prossime partite di campionato: sarà out contro Sassuolo e Lazio e anche nelle prime sfide del nuovo anno Pioli dovrà fare a meno del suo uomo migliore. Niente Ibra nel match di Benevento del 3 gennaio, ma soprattutto contro la Juventus nella super sfida di San Siro dell’Epifania.

Il Milan vuole restare al vertice

L’assenza di Ibrahimovic apre una riflessione approfondita in casa Milan: sul mercato bisogna quantomeno valutare un sostituto, anche perché il rischio ricaduta con l’età che avanza sarà dietro l’angolo anche nei mesi caldi della stagione. Il Milan però non è preoccupato, ovviamente anche per ragioni di classifica: il primo posto va tenuto stretto ma lo scudetto non è un obiettivo dichiarato. Semmai il traguardo è il quarto posto con pass d’accesso alla fase di qualificazione della prossima Champions League.

Il mirino è tutto in difesa, indirizzato alla ricerca di un nuovo difensore centrale da aggiungere al reparto. Di centravanti si parlerà solo davanti a un’opportunità. Un attaccante giovane e di prospettiva, nel caso, come impone la politica di rafforzamento del club. Non c’è un nome, oggi, ma un profilo tecnicamente chiaro. Non c’è una necessità ma un identikit. Senza assilli si guarderà dentro a ogni singola occasione. Mentre per la difesa c’è sia profilo che nome: Ozan Kabak, 20enne dello Schalke 04. Ma questa non è più una novità.