Resta in contatto con Daily Milan

Montella prima di Milan-Empoli: «Ho visto la squadra presente. Dovremo dimenticare l’euforia del derby».

Con le dichiarazioni di Vincenzo Montella, prima a Milan TV e poi in conferenza stampa, si è aperta la giornata di vigilia a Milanello. In attesa della rifinitura e soprattutto del fischio d’inizio di Milan-Empoli, domenica alle 15:00 a San Siro, l’allenatore rossonero ha presentato questa importante gara di campionato.

CONCENTRAZIONE
«È stata una settimana di cambiamenti, ma io e il gruppo pensiamo solo al campo. Sia la società uscente che quella entrante hanno lavorato nella maniera più idonea per dare supporto alla squadra. Adesso arrivano due partite importanti per noi, dobbiamo affrontarle con serenità, entusiasmo e determinazione. Ho visto la squadra molto presente. Dovremo dimenticare l’euforia del derby, anche se rimane una gioia indescrivibile».

INTER
«Nel derby potevamo fare meglio nel primo tempo, ma in generale ho visto i numeri e siamo stati nettamente superiori sotto diversi aspetti. Non ho sentito Berlusconi, ma dopo la partita ho parlato con Galliani e Maiorino e c’era enorme soddisfazione da parte loro. Il Milan ha fatto una grande prestazione. Con Pioli c’è un ottimo rapporto, nel derby mi lamentavo solo per la perdita di tempo che avevo notato in campo. Nessuna polemica, spero sia finito tutto lì. Ovviamente con l’Inter c’è competizione, nel derby come in ogni stagione».

EMPOLI
«Sono un’ottima squadra, con grande organizzazione difensiva: hanno una formazione completa e arrivano da una vittoria importantissima come quella di Firenze. Avranno più convinzione e meno paura di qualche settimana fa: sarà una gara difficile e delicata. Noi dovremo essere bravi a muovere velocemente la palla e avere pazienza per ottenere il successo. Sono cresciuto a Empoli, provo tanto affetto e ho tanti amici: lì sono diventato uomo e calciatore».

EUROPA
«Le prossime due partite saranno fondamentali per raggiungere il nostro obiettivo stagionale. Dobbiamo vincere, ci vorrà anche un certo furore. Forse sarà più difficile preparare queste sfide rispetto a quelle con Inter, Atalanta e Roma. Sono convinto che faremo un grande finale».

SINGOLI
«È più probabile la convocazione di Montolivo che quella di Bertolacci, perché non è ancora al meglio e solo settimana prossima rientrerà stabilmente in gruppo. Per quanto riguarda Riccardo, oggi decideremo insieme a lui cosa fare: penso sia quasi pronto. Mati Fernandez è un giocatore completo, a me piace molto: nel derby ha fatto una grande gara. Bacca? È importante per noi, con l’Inter ha fatto il suo meglio: da lui ci si aspetta sempre il gol ma non c’è solo quello. Deulofeu? Domani è a disposizione, il resto adesso non conta. Locatelli si sta allenando in maniera eccellente e dal punto di vista tecnico ha la mia massima fiducia».

GOL NEL FINALE
«Mi piacerebbe vincere qualche partita un po’ prima, come con il Palermo dove abbiamo tirato fuori l’orgoglio, ma l’importante è mantenere un equilibrio mentale dentro il match fino alla fine».

FUTURO
«Con la nuova proprietà ci stiamo conoscendo, sfruttando ogni momento libero. I progetti sono importanti, come ha detto il nostro ad. La mia prima impressione è ottima, si possono fare grandissime cose. Non ho la presunzione di fare una lista di mercato e poi di essere accontentato: ci sarà un budget, un piano tecnico e un modulo di gioco, di conseguenza vedremo di operare nel miglior modo possibile. Forse il modulo potrà cambiare, ma il metodo di gioco no. Di contratto non ne abbiamo parlato, non ce n’era bisogno».

VICINANZA
«Ci tenevo a fare le condoglianze alla famiglia di Michele Scarponi e a tutto il mondo del ciclismo dopo la tragedia di stamattina: siamo veramente molto addolorati. Poi faccio un grosso in bocca al lupo di pronta guarigione a Ibra e a Buchel, e tanti auguri di buon compleanno a Kaká: a Milanello si respira ancora il suo talento ed è stato l’ultimo Pallone d’Oro rossonero».

Vincenzo Montella in conferenza stampa. Fonte foto: A.C. Milan

Vincenzo Montella in conferenza stampa.
Fonte foto: A.C. Milan

Fonte: AC Milan

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.