Resta in contatto con Daily Milan

Pagelle

Pagelle Lazio-Milan

Avatar

Pubblicato

il

Donnarumma: 5,5. Salva l’imbarcata con due grandi parate, la prima sarebbe stato il 2-0 dopo 5 minuti. Può far meglio sul secondo gol di Correa. La risata a fine partita poteva anche evitarsela.


Calabria: 6. Nel primo tempo è tra i migliori. Ha tenuto bene dietro e ha spinto adeguatamente, in un’occasione ha anche avviato una potenziale chance per il Milan. Cala nel secondo tempo.

Tomori: 5. Si perde Correa sul primo gol lasciando una voragine in difesa. Sul secondo si fa saltare con troppa velocità dall’argentino. Insufficiente.


Kjaer: 5,5. Esce a vuoto (Insieme a Tomori) sul primo gol e sbaglia altrettanti interventi. Una delle più brutte partite di Simon Kjaer in maglia Milan.


Theo: 5. Spinge con regolarità. Per poi sbagliare passaggi elementari in orizzontale e verso la difesa, troppi errori sanguinosi.


Kessie: 5,5. Nel primi 45 sbaglia tutto. Poi cresce. Nella ripresa recupera tanti palloni e prova a suonare la carica per la rimonta, ma non basta. In pieno recupero colpisce la traversa.


Bennacer: 4,5. E’ uno dei peggiori. Sbaglia tantissimi retropassaggi e verticalizza malissimo. Il metronomo oggi non ha funzionato.


Saelemaekers: 6. Fino alla sua uscita dal campo è probabilmente il migliore del Milan. Corre e svaria per il campo, anche se con troppe sbavature palla al piede.


Calhanoglu:6. Sbaglia un gol clamoroso per il possibile 1-1, ma è uno dei pochi a rendersi attivo lì davanti. Teoricamente un suo fallo subito avrebbe dovuto annullare il 2-0 laziale. In pratica Orsato ci deve delle spiegazioni.


Rebic:5. A tratti inguardabile. Tocca pochi palloni e li tocca male, non dando inerzia alla manovra offensiva. Troppo discontinuo quest’anno.


Mandzukic:5. Isolato dal resto della squadra, sbaglia qualche sponda di troppo ma non viene neanche servito adeguatamente.


Brahim:6. Prova a dare del brio alla manovra, ci piacerebbe vederlo di più in campo.


Romagnoli: S. V


Tonali: 5,5. Prova una buona conclusione pericolosa, ma per il resto non aumenta la veemenza della manovra offensiva.


Leao: 5. Nel secondo tempo è apparso un fantasma a Roma.

Pioli: 5. Partita preparata male, col milan che sbaglia l’approccio ed esce a vuoto coi centrali troppo alti sull’attacco biancoceleste. Inzaghi ci ha tatticamente arato. La matematica non è un opinione: con 5 vittorie siamo aritmeticamente secondi. FORZA MISTER.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *