Resta in contatto con Daily Milan

Analisi

Sorride solo l’Inter, tra Milan e Juve 0-0 senza brividi

Pubblicato

il

Posticipo all’insegna della delusione: ritmo blando, troppi errori e poca precisione. Mancano due penalty.

Insomma, diciamolo chiaramente: questo Milan-Juventus, tanto atteso in tutto il mondo, non ha regalato le emozioni che ci si aspettava. Oltre alle condizioni del terreno di gioco, impresentabile anche ieri, la prestazione delle due squadre nel complesso è stata soporifera, davvero poco spettacolare. Qualcosa in più il Milan, la squadra di Pioli ci ha provato, ha tracciato trame più pericolose in campo e lottato fino alla fine a caccia dei tre punti. Bene ma non benissimo: la continua imprecisione e la difficoltà nel far gol hanno prevalso nell’economia del match. Era successo anche contro Genoa e Spezia. Due le azioni degne di nota, tra le più importanti della serata: la più ghiotta del primo tempo un tiro di Leao al 20′, con accelerazione del portoghese sulla fascia sinistra, scambio nello stretto e tiro, respinto facilmente da Szczęsny; nel secondo tempo Giroud non ha sfruttato un cross perfetto di Calabria e anzichè colpire verso lo specchio ha optato per un improbabile assist.

«Prestazione matura e decisa, ci è mancato il gol»

«La prestazione da cui arrivavamo non ci ha aiutato – ha spiegato Pioli a fine match, accennando alla precedente partita contro la Spezia -, non veniamo sicuramente dalla settimana più facile della nostra stagione, ma per quanto mi riguarda i ragazzi hanno fatto una partita matura, seria ed energica. Ci è mancato il gol». Analisi corretta: i rossoneri hanno combattuto per tutta la partita, alla ricerca di una rete che in caso di vittoria avrebbe potuto mettere il fiato sul collo ai cugini nerazzurri, vittoriosi – loro sì – nel weekend contro il Venezia. Pioli ha parlato anche dell’infortunio di Ibra, uscito dopo 28 minuti di gioco e sostituito da Giroud. Uno stop (problema al tendine d’Achille destro) dovuto a quanto pare alla durezza del terreno di San Siro, ancora una volta improponibile: «Zlatan ha accusato un problema al tendine, ancora non sappiamo quanto dovrà star fermo. Sicuramente la sosta ci dà una grande mano». Ibra oggi non sarà sottoposto a esami strumentali, le sue condizioni verranno costantemente monitorate durante le pausa del campionato. Rischia di saltare il derby del 6 febbraio.

Polemiche sulla moviola: mancano due rigori

Il primo episodio dubbio dopo 3 minuti: Alex Sandro ostacola la corsa di Calabria in area di rigore, c’è contatto tra i due. Dalle immagini sembrerebbe che il brasiliano intervenga sulla caviglia di Davide, facendolo inciampare. Episodio molto dubbio, per Di Bello però è tutto regolare. L’arbitro ha lasciato correre, il VAR non è intervenuto. Contatto molto simile a quello tra Kessié e Calhanoglu nel derby, solo che in quel caso il Milan era stato punito. Nel secondo tempo invece episodio dubbio a favore della Juve: contatto in area tra Morata e Messias, lo spagnolo dopo aver vinto un rimpallo, entra in contatto con Junior e si lascia cadere; anche qui l’arbitro non interrompe l’azione. Episodi sicuramente dubbi e che faranno parlare. Resta il fatto che, rigore o non rigore, il Milan ieri sera si è inceppato un’altra volta. Superata la pausa per le nazionali dovrà urgentemente ritrovare la via del gol. E vincere il derby. Provarci con tutte le forze. Altrimenti, addio sogni di gloria.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.