Resta in contatto con Daily Milan

Analisi

Milan, il brand vola: è primo in Italia, secondo nel mercato cinese

Pubblicato

il

A.C. Milan si conferma il miglior brand italiano all’estero: lente di ingrandimento di YouGov sui principali club italiani ed europei.

Dentro e fuori il rettangolo verde il Milan continua la sua scalata. In Italia è il primo brand in classifica tra i club italiani, seguito da Real Madrid e Napoli. Juventus e Inter sono in calo rispetto all’anno passato. È quanto è emerso dall’autorevole studio di ricerca YouGov che riporta i nuovi dati del “Football Index”, indice che monitora notorietà, gradimento e qualità e dei brand del Calcio nel mondo. Buona performance anche per l’AS Roma: i giallorossi grazie anche al successo in Conference League hanno guadagnato una posizione rispetto alle prime quindici giornate della stagione passata.

Milan, il brand vola: è primo in Italia, secondo nel mercato cinese

LEGGI ANCHE Milan, Cardinale con Ben Affleck: ecco come intende creare valore…

Dall’analisi di YouGov emerge che il Milan è il primo marchio italiano a livello internazionale, in costante crescita nelle regioni strategiche analizzate (Stati Uniti, Cina, oltre che l’Italia). In Cina, il brand rossonero ha anche superato il Barcellona, posizionandosi alle spalle solo del Real Madrid campione d’Europa in carica. Negli USA è ottavo, primo club italiano nella graduatoria. In Italia A.C. Milan consolida invece la propria posizione di leadership.

Immagine di brand dei top 3 club italiani in Italia e all’estero

L’indice di salute del brand tiene conto di sei indicatori riguardanti la percezione dei club: l’avere giocatori e allenatori d’interesse (Players & Coaches), la gestione del club (Club Management), la cultura del tifo (Fan Culture), la tradizione del club, l’espressione di un gioco avvincente (Attractive Game) e, infine, l’attuale percezione di successo.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copyright © Daily Milan 2020-2022 | Testata giornalistica | Aut. Tribunale di Biella n° 575 del 31 luglio 2012 | Direttore Editoriale: Luca Rosia