Resta in contatto con Daily Milan

Fuori campo

Milan, Giroud segna e si diverte ancora grazie…ai rossoneri

Pubblicato

il

Olivier Giroud, doppietta in Francia-Australia.

Giroud continua a stupire tutti, ma non certo i tifosi rossoneri, che ormai lo conoscono e sanno bene di cosa è capace. Ma se l’attaccante francese continua a divertirsi e a segnare il merito è soprattutto del Milan, come confermano anche le parole del suo agente.

«Il Milan lo ha completato perché gli ha chiesto di essere il vero riferimento della squadra». Si è espresso così Michael Manuello, l’agente di Olivier Giroud, spiegando come, proprio grazie alle ultime sue stagioni al Milan, il suo assistito sia riuscito a cambiare il modo di giocare e a crescere anche in una fase avanzata della carriera.

Milan, Giroud segna e si diverte ancora grazie…ai rossoneri

LEGGI ANCHE Milan, cinque cose che non conosci di Giroud

Adesso Oly è il riferimento “numero uno”

«In serie A resta più in area rispetto al passato ed ha responsabilità da attaccante titolare», ha spiegato Manuello alla Gazzetta dello Sport in riferimento alla posizione della punta francese, aggiungendo che «Olivier spesso nelle gerarchie è stato un numero due o un numero uno e mezzo, mentre al Milan è uno dei veri punti di riferimento della squadra».

Stefano Pioli uno dei fautori del vero rilancio

Ed è proprio per questo motivo che, se Oly è riuscito ad arrivare in Qatar a 36 anni, con questo grande entusiasmo e con la voglia di un ragazzino, il merito non può che essere del Milan e di Stefano Pioli.

Il fatto di averlo sempre messo in campo, di aver creduto in lui e di aver ricevuto delle risposte positive da Giroud, non solo in termini di prestazioni e generosità ma anche di gol, fa dell’attaccante un giocatore fondamentale ed in grado, molto più del passato, di decidere anche da solo le sorti di una partita.

Milan, Giroud segna e si diverte ancora grazie…ai rossoneri

LEGGI ANCHE Milan, con Giroud tornano i gol rossoneri al mondiale…

Il marchio di fabbrica sono i gol “pesanti” e…i derby

Del resto il derby di ritorno dello scorso campionato, tanto per fare solo uno dei tanti esempi, è ancora nella mente di tutti così come i tanti gol “pesanti” realizzati nelle ultime stagioni dall’attaccante francese dei record.

Commenta

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.